44
Beppe Marotta ha alle spalle oltre 45 anni da dirigente nel mondo del calcio. L'amministratore delegato dell'Inter ha scelto il gol più determinante in tutta la propria carriera: "Credo che quello di Alexis Sanchez - ha dichiarato Marotta in un'intervista a Dazn - sia stato il gol che ha lasciato il segno più forte nel mio palmares. Ha segnato e pochi istanti dopo è finita la gara. Mi era capitato di vincere altre finali, ma mai all'ultimo istante". 

Il riferimento è alla zampata dell'attaccante cileno all'ultimo minuto dei tempi supplementari della Supercoppa italiana vinta contro la Juventus lo scorso 12 gennaio a San Siro. Lo stesso Sanchez ha risposto su Instagram al post di Dazn, che aveva pubblicato le parole di Marotta: "I campioni sono così, tu lo sai". Autocitando la sua intervista in quel dopo-partita, quando era diventato virale il suo: "Ehi amigo, i campioni sono così. Il campione più gioca e più sta meglio, il campione fa cose che nessun altro fa e oggi è stato così". 

Alexis Sanchez è sotto contratto fino a giugno 2023 con l'Inter, che però può esercitare una clausola per rescindere unilateralmente l'accordo al termine di questa stagione pagandogli una buonuscita da 4 milioni di euro, circa la metà del suo ingaggio netto annuale.