Commenta per primo
L'ex fantasista nerazzurro Evaristo Beccalossi dice la sua sul danese Christian Eriksen dell'Inter alla Gazzetta dello Sport: "Il suo sfogo bisogna leggerlo in maniera positiva. In fondo ha esternato la volontà di giocare e di essere protagonista, quindi ci vedo il desiderio di dimostrare di essere da Inter. Di voler dare il suo contributo alla squadra che si è attrezzata per essere protagonista in tutte le competizioni". 

"Deve lasciare il segno in campo, ogni volta che ne avrà occasione. Mettendo la sua grande qualità al servizio della squadra, al di là della posizione che dovrà occupare in campo o al minutaggio che avrà. Servono i fatti, quelli sono incontestabili. Antonio è un tecnico molto attento a queste cose. Guardate Bastoni: lo scorso anno è partito piano, con qualche apparizione qua e là. Oggi è un giocatore importantissimo per l’Inter, un valore aggiunto". 

"A volte incide molto il carattere: magari Eriksen è un tipo timido che ha bisogno di più tempo per adattarsi a un nuovo paese e un nuovo ambiente. Non ne farei troppo una questione di competizione, minutaggio o ruolo. Quest’anno l’Inter avrà tanti impegni ravvicinati e ci sarà spazio per tutti. Eriksen vuole essere protagonista e non c’è punto di partenza migliore per dimostrare di essere un valore aggiunto".