255
L'ex capitano dell'Inter, Beppe Bergomi dice la sua alla Gazzetta dello Sport sul mercato dei nerazzurri: "Nessun rimpianto per Bremer. Da due anni i dirigenti interisti fanno miracoli senza risorse, era impossibile competere con cifre come quelle pagate dalla Juventus. Poi tatticamente Bremer non era un vero sostituto di Skriniar. Sarebbe stato un colpo sensazionale se fosse arrivato per fare il centrale tenendo Skriniar accanto a lui, però penso non ci sia mai stata questa eventualità". 

"Tenere Skriniar? Se l’Inter può tenere lui senza vendere gli altri big è il massimo. Io Skriniar non lo avrei mai messo in vendita per ciò che rappresenta, per l’appartenenza e l’esempio. Perché ha l’Inter tatuata sul cuore, e si vede. Chiunque arriverà in squadra, imparerà da lui i valori del club". 

"Eventualmente con chi lo sostituirei? Demiral e Akanji mi piacciono, sono fisicamente dotati, ma forse meno adatti di altri per giocare sul centro-destra. Milenkovic è più abituato al ruolo, in generale l'Inter ha bisogno di un difensore veloce".