19
Due partite per l'Inter: quella di stasera con la Juventus allo Stadium e quella di domani con il Bayern Monaco per l'attaccante esterno classe '91 Xherdan Shaqiri. Secondo quanto riporta FcInternews.it, Marco Fassone, direttore generale nerazzurro, insieme a Michael Bolingbroke (CEO dell'Inter) nella giornata di mercoledì voleranno in Baviera per cercare di concludere positivamente la trattativa

L'OFFERTA DELL'INTER E QUELLA DEL LIVERPOOL: DECIDE IL BAYERN - Le offerte sul piatto: i nerazzurri attendono una risposta ufficiale del club bavarese per un prestito oneroso di 2 milioni di euro con riscatto obbligatorio del giocatore a 13 (un milione in più rispetto alla prima offerta), mentre con l'ex Basilea è stata già raggiunta un'intesa di massima sull'ingaggio, molto vicino ai 3,5 milioni di euro proposti dal Liverpool. L'Inter mette sul piatto un contratto pluriennale da 2,5 milioni più una serie di bonus. I Reds, invece, a differenza del club di Erick Thohir, offrono al Bayern 14 milioni in contanti, e subito.

La decisione, più che al giocatore (che ha già detto sì all'Inter, come conferma gianlucadimarzio.com), spetterà al Bayern Monaco: toccherà a Fassone e a Bolingbroke cercare di convincere Karl-Heinz Rummenigge e tutta la dirigenza bavarese.

AUSILIO CONFERMA - Poco prima del posticipo contro la Juventus, a Sky Sport ha parlato il ds dell'Inter Piero Ausilio, soffermandosi proprio sulla trattativa che vedrebbe Shaqiri vicini a vestire la maglia nerazzurra: "Stiamo pensando a fare anche un'altra operazione. Shaqiri rispecchia le caratteristiche che stiamo cercando. Ci piace, non ci siamo nascosti, ma ci sono anche parametri economici che devono essere rispettati. Il calciomercato è lungo, fino al 2 febbraio c'è tempo".