75
Ieri, in campo contro la Pro Sesto, l'Inter ha riabbracciato Matias Vecino, l'uomo dei gol pesanti, l'uruguagio che ha punito la Lazio ridando la qualificazione alla Champions ai nerazzurri tre stagioni fa, segnando il gol vittoria contro il Tottenham al ritorno nelle grandi notte europee. E ora è pronto a rimettersi a disposizione di Antonio Conte.

IN ROSA - Con la cessione di Nainggolan al Cagliari, l'ex Fiorentina prende il posta del belga, numericamente, nella rosa del tecnico interista: mezzala unica nel suo genere, verticale, coi gol nei piedi, che non fanno mai male a un centrocampista. Anche l'anno scorso, seppur sempre al centro di tanti rumors di mercato, è stato decisivo. Chiedere al Milan... 

SUL MERCATO
- Un anno e mezzo fa era l'oggetto del desiderio del nuovo Napoli di Gennaro Gattuso, fino a qualche settimana fa, invece, con Giampaolo in panchina era il Torino che voleva il classe '91, pronto al rientro dopo l'infortunio al ginocchio che lo ha mandato ko il 9 luglio: ma la valutazione che ne fa l'Inter (7 milioni per cederlo subito, 5 in prestito con obbligo di riscatto) non ha mai fatto decollare i contatti. E quindi ora Vecino proverà a riprendere il suo posto nell'Inter, come alternativa a Vidal o Barella. Perché i gol pesanti si possono fare anche partendo dalla panchina.