166
Si tratta, ma per il momento non c'è accordo. Milan Skriniar non è così vicino a rinnovare con l'Inter, la trattativa iniziata qualche mese fa al momento è in una fase di stallo. I punti di vista - come scrive La Gazzetta dello Sport - sono molto diversi e da entrambe le parti c'è la consapevolezza che ci sia tutto il tempo per ritrovarsi e avvicinarsi. Il centrale slovacco arrivato l'estate scorsa dalla Sampdoria è in scadenza nel 2022, fretta di chiudere non ce n'è.

RICHIESTA - Alla fine dello scorso campionato i dirigenti nerazzurri e l’agente del giocatore, Karol Csonto, si sono incontrati: c’era la disponibilità da parte della società di riconoscere allo slovacco un adeguamento, ma l'offerta da 2,5 milioni di euro netti, il 50% in più dell’attuale ingaggio è stata rispedita al mittente da Skriniar. Troppo bassa, secondo l’agente, la proposta nerazzurra, non in linea con le aspettative del difensore, che punta a un ingaggio da 3 milioni almeno di base. Per il momento non ci sono grandi motivi per preoccuparsi, ma attenzione alle insidie dall'estero: in estate ci ha provato il Manchester United, non è da escludere che possa tornare presto alla carica.