91
Uno dei migliori campo, un muro che solo Rodrygo, nel finale, è riuscito a far cadere. Milan Skriniar anche contro il Real Madrid ha risposto presente, con una prova da grande difensore, uno dei migliori al mondo. Un leader attento e preciso, che ha chiuso tutti gli spazi, che ha rischiato di diventare anche goleador, con due tentativi usciti di poco (il primo di testa sopra la traversa, il secondo un tap in dopo una risposta di Courtois su de Vrij). Un valore aggiunto per l'Inter e per Inzaghi, che ha trovato in rosa un giocatore che ha imparato finalmente i meccanismi di una difesa tre, in fase di copertura e di lettura, grazie all'ottimo lavoro di Conte.



RINNOVO - Un profilo top, un interista vero. E' quello che si sente lo slovacco, che ha sempre messo i colori nerazzurri in cima alla lista delle preferenze. Per questo non ha preso in considerazione la proposta allettante del Tottenham, per lo stesso motivo ha chiesto al suo agente di trovare l'accordo per il rinnovo del contratto in scadenza nel giugno 2023. La trattativa prosegue, l'ex Sampdoria dovrebbe prolungare nelle prossime settimane fino al 2025, con ingaggio che dovrebbe passare dai 3 milioni attuali ai 4 più bonus. Inter e Skriniar avanti insieme, per la fumata bianca è solo una questione di tempo.