8
Ai microfoni di Premium Sport Luciano Spalletti analizza la sofferta vittoria dell'Inter contro il Benevento: "Se siamo qui è perché nessuno ci ha regalato niente. Dobbiamo ricercare più bellezza, ma dobbiamo ancora metterci mano. I nostri cali di concentrazione dipendono dai campionati che abbiamo giocato in passato, ogni tanto ricadiamo in alcune banalità. Dobbiamo costruirci una mentalità e dobbiamo farlo vincendo e soffrendo.Trequartista? Siamo contenti di tutti quelli che hanno giocato in quel ruolo, ne ho cinque che possono ruotare. Quest’Inter è pronta per qualsiasi partita, oggi abbiamo sbagliato palle facili e giocando nella tensione del risultato stretto qualcosa concedi. Se l’Inter lo scorso anno è arrivata a 30 punti dalla Champions deve sistemare alcune cose e per questo ogni tanto si vede ancora qualcosa che non va. Sulla trequarti abbiamo provato a fare cose più veloci e abbiamo fatto in modo che molti calciatori si trovassero in posizione favorevole, ma non siamo stati molto continui. Però siamo sulla strada giusta. La seconda punta accanto a Icardi? Eder ha caratteristiche che si sposano bene con quelle dell’argentino".