250
Edin Dzeko si è già preso l'Inter con il tacco nell'azine della rete di Barella e il gol personale al debutto nell'amichevole con la Dinamo Kiev, ma per i nerazzurri non basta. L'idea è di regalare un altro attaccante a Simone Inzaghi per completare un reparto orfano di Romelu Lukaku e sulla shortlist della dirigenza spicca il nome di Duvan Zapata. Il colombiano non è sceso in campo nell'amichevole tra Atalanta e Juventus, non per questioni di mercato ma per i postumi di una botta presa in allenamento, ma la sua situazione può evolversi nei prossimi giorni.

CONTATTO - Ieri a Monza, dove si è disputata la gara tra Inter e Dinamo, c'era anche il ds dell'Atalanta Giovanni Sartori, che ha avuto modo di chiacchierare con collega nerazzurro Piero Ausilio, sulle tribune del Brianteo con Marotta, Zanetti e Baccin, e tra gli argomenti c'è stato anche il futuro di Zapata. Non un'operazione semplice, sia perché c'è distanza sulla valutazione (30 milioni massimo per l'Inter, dieci in più per la Dea), sia perché i bergamaschi dovrebbero trovare un sostituto in breve tempo per Duvan (Cunha e Belotti gli osservati speciali). L'Inter ha alternative, come Correa e Kean, ma non molla la pista che porta al colombiano: in questo senso, il contatto Ausilio-Sartori può essere stato utile a ribadire l'interesse dei nerazzurri.