Tante richieste sul tavolo e un futuro ancora tutto da scrivere. Dopo otto stagioni, potrebbe essere ai titoli di coda l'avventura di Andrea Ranocchia all'Inter. Il difensore classe 1988 ha il contratto in scadenza a fine stagione, con molti club che si sono fatti avanti per convincerlo a iniziare un nuovo capitolo della sua carriera. Nonostante non sia stato mai utilizzato da Luciano Spalletti in questa stagione (l'esordio arriverà, con molta probabilità, proprio oggi nella sfida di Coppa Italia contro il Benevento), la società di Corso Vittorio Emanuele sta valutando la possibilità di proporre un nuovo contratto al centrale di Assisi.

LE PRETENDENTI - Nei giorni scorsi, vi abbiamo raccontato della proposta del Villarreal: il club spagnolo è pronto ad accogliere subito Ranocchia a parametro zero, approfittando del contratto in scadenza tra sei mesi. No dell'Inter, che aspetta un'offerta concreta per lasciar partire il difensore, con Spalletti che non vuole privarsi di lui, nonostante sia l'unico calciatore di movimento non ancora utilizzato. Il Submarino Amarillo non è l'unica squadra ad aver chiesto informazioni: Bologna, Parma e Sassuolo in Italia e West Ham e Fulham in Inghilterra sono, infatti, interessate al futuro del difensore italiano.

RINNOVO - Addio certo all'Inter? Non è ancora deciso. Alla luce delle limitazione alla lista delle coppe europee imposte dalla Uefa in tema di Fair Play Finanziario, il club nerazzurro sta ragionando sulla possibilità di trattenere il difensore, già in lista nella stagione 2014-2015. L'idea è di proporre un nuovo contratto con ingaggio ridotto rispetto ai 2,4 milioni a stagione dell'attuale accordo. Toccherà a Ranocchia decidere se accettare ancora un ruolo di secondo piano e continuare l'avventura in nerazzurro o ripartire con un'altra maglia.