Commenta per primo
Anche la seconda agenzia di rating, secondo il Corriere dello Sport ha giudicato positivamente il piano finanziario presentato dall’Inter a garanzia del prestito da 230 milioni richiesto dalla Goldman Sachs. Adesso praticamente non ci sono più dubbi sul fatto che il club di corso Vittorio Emanuele otterrà i soldi utili a liberare le garanzie bancarie di Moratti e a ridare linfa a una società a corto di liquidità e di conseguenza in ritardo nei pagamenti con i fornitori. Entro la prima settimana di giugno arriverà il closing e l’indonesiano diventerà così a tutti gli effetti proprietario del 70% delle azioni.