79
Un summit, quello andato in scena giovedì ad Appiano Gentile tra la dirigenza dell'Inter e Simone Inzaghi in cui oltre a parlare della situazione attuale e degli ultimi risultati negativi, è stato fatto il punto anche sulle future mosse di mercato già a partire da gennaio. Fino ad ora il campo ha detto che la la grande differenza rispetto alla passata stagione - oltre alla fragilità difensiva - è l'assenza di Ivan Perisic. Questo in aggiunta al rendimento fino a qui altalenante di Robin Gosens, porta la dirigenza nerazzurra a monitorare tutte le possibili soluzioni sulla fascia sinistra.

FASCIA SENZA PADRONE - In fondo l'Inter già alla fine dell'ultima sessione di mercato poteva cambiare nuovamente il protagonista sulla corsia sinistra, con Gosens cercato dal Bayer Leverkusen. In viale della Liberazione non si sarebbero opposti alla cessione dopo solo sei mesi ma non è arrivata l'offerta giusta per il tedesco che quindi è rimasto a Milano. "Negli ultimi giorni dello scorso mercato estivo ho parlato con i dirigenti del Bayer Leverkusen, a Simon Rolfes ho detto che voglio restare all'Inter", a confermare la trattativa lo stesso giocatore, intervistato da Sport1
LE SOLUZIONI - L'ad Beppe Marotta e il ds Piero Ausilio stanno già monitorando il mercato e tutte le opportunità. Una di queste porta il nome di Alejandro Grimaldo, esterno del Benfica il cui contratto scadrà a giugno. Una pista che si può accendere soprattutto se non rinnoverà con il club portoghese anche se la concorrenza non manca, sia all'estero che in Italia. Sul giocatore c'è infatti anche la Juventus per quello che potrebbe essere una nuova sfida tra la Vecchia Signora e la Beneamata. Rimanendo in Serie A, un profilo gradito è quello di Fabiano Parisi, terzino dell'Empoli classe 2000 ma anche in questo caso, l'Inter non è l'unica a seguirlo, l'ex Avellino interessa anche al Milan. L'ultima idea arriva dalla Salernitana, ovvero Pasquale Mazzocchi, autentica sorpresa in positivo di questo inizio di stagione e che ha il pregio di poter adattarsi anche sulla sinistra nonostante sia un destro naturale.