200
L'Inter ha comunicato ieri la previsione di chiusura del bilancio 2019-20 con un rosso da -100 milioni. Il club nerazzurro è stato uno dei più penalizzati dagli effetti della pandemia coronaviurs sia per quanto riguarda gli incassi da botteghino che per le entrate da sponsorizzazioni commericali e oggi, con la pubblicazione sul proprio sito del report finanziario della correlata Inter Media and Communications emergono nuovi dettagli sull'impatto del Covid sui ricavi del club.

RICAVI IN CALO - ​La voce più importante è quella del quadro complessivo dei ricavi commerciali e diritti tv che segna di fatto un -60 milioni di euro di ricavi rispetto all'annata precedente. L'Inter chiude il bilancio 2019-20 con incassi per 230 milioni di euro a fronte dei 291 dell'annata precedente. Il club ha però precisato anche che una parte di questi ricavi è stata sposta sul prossimo bilancio e quindi il calo in percentuale si attesta intorno al 5%.

NIENTE SPONSOR DI MAGLIA - "L’Inter ha recentemente risolto il contratto dello sponsor di manica delle divise da gioco con IC Markets. Nel report si legge che, "a causa del mancato rispetto da parte dello sponsor dei suoi obblighi di pagamento contrattuali l'Inter ha trattenuto 2,5 milioni di euro già pagati. Lo sponsor ha però fatto causa alla società ​sulla risoluzione chiedendo il rimborso della cifra già versata oltre agli interessi".

DIRITTI TV - L'analisi sui conti degli incassi per diritti media e tv è comunque in perdita nonostante l'incremento degli introiti sia dalla Serie A che dall'Europa League . Nel dettaglio il dato più importante è il -61 milioni di ricavi da sponsorizzazioni rispetto al 2019 a fronte di un +14,8 milioni dalla serie A e +10 milioni di ricavi Uefa.
INTROITI UEFA - ​Il percorso in Europa League dell'Inter ha portato un effetto leggermente positivo all'Inter nella seconda parte di stagione. Il raggiungimento della finale di Europa League oltre all'ultima tranche di market pool Champions hanno portato all'Inter 18,5 milioni di euro (13,1 incassati a settembre e 5,4 stimati dalla Uefa per la fine di ottobre). Anche in questo caso la Uefa ha provveduto ad un taglio di circa 2,7 milioni di euro in seguito alla pandemia. 

SPONSOR IN CALO - Anche le sponsorizzazioni commerciali rallentano e lo fanno soprattutto in Asia dove oltre a due partnership conclusesi in questa stagione, mancano anche i bonus legati alla sponsorizzazione di Suning per naming rights della Pinetina e sponsor della maglia d’allenamento. Il calo è di circa -53 milioni mentre sono stabili i ricavi dallo sponsor di maglia Pirelli e delle altre sponsorizzazioni minori che, in parte, sono state spostate sul 2021.

BOTTEGHINO - ​L'ultima voce che pesa sul bilancio è ovviamente quella del botteghino e dei ricavi da tadio. Nel report è certificato che l'Inter ha perso dall'inizio della pandemia che ha portato alla chiusura degli stadi circa 13 milioni di euro tra biglietti e ricavi correlati. Di questi 13 milioni, 10 saranno recuperati nelle prossime settimane grazie all'assicurazione da "interruzione attività".