110
Una strategia chiara, per cementare un reparto, quello difensivo, che negli ultimi anni ha rappresentato un punto di forza dell'Inter e che, oggi, sta inziando a traballare. Qualcosa va cambiato, a partire dal portiere, e l'acquisto di Onana va in questa direzione, nonostante i dubbi dei tifosi. Guardando però gli attuali 6 centrali a disposizione di Simone Inzaghi, molto può e deve essere fatto.

UNA CESSIONE - Il mercato dell'Inter, lo abbiamo detto e sottolineato, sarà praticamente autofinanziato e, per questo, una cessione dovrà essere inevitabile. Vi abbiamo raccontato come Marotta e Ausilio abbiano dato mandato a Raiola di portare offerte da non meno di 20 milioni di euro per Stefan De Vrij che è in scadenza di contratto a fine stagione. Non sarà semplice e per questo il rischio che possano arrivare ed essere prese in considerazione offerte anche per Bastoni e Skriniar è concreto anche se l'Inter oggi spinge per trattenere entrambi in rosa.
RINNOVI - Per Skriniar c'è anche in ballo un'importante questione legata al rinnovo del suo contratto che, così come per De Vrij, è in scadenza il 30 giugno 2023. A differenza dell'olandese c'è la volontà di blindarlo a cifre più alte di ingaggio rispetto a quelle pattuite finora portandolo ai vertici della rosa, ma la trattativa non è ancora partita. Tempistiche incerte anche per il futuro di Danilo D'Ambrosio e Andrea Ranocchia, che lo scorso anno hanno prolungato di una stagione e si ritrovano nuovamente in scadenza entrambi. Per il terzino è probabile una nuova conferma, mentre riflessioni più profonde sono in corso per l'ex-capitano.

BREMER SUBITO - Un big partirà e un potenziale big arriverà. Il nome è sempre e solo quello di Gleison Bremer che con l'Inter ha trovato un principio di accordo e dato ampia possibilità al trasferimento. La cessione servirà a finanziare il suo acquisto con il Torino che chiede cifre importanti, ma apre anche alla possibilità di inserire una contropartita. Il brasiliano non basterà perché se Dimarco e D'Ambrosio potranno completare il reparto, l'aggiunta di un altro centrale puro se partirà Ranocchia dovrà giocoforza essere contemplata. E sarà giovane, a costi contenuti o quasi nulli e possibilmente italiano. Strategie chiare e definite con un unico obiettivo continuare a cementare il reparto più importante di questa squadra.