9
Stefano Vecchi, tecnico della Primavera dell'Inter, ha parlato dagli studi di Sportitalia, tornando sul dopogara della finale di Coppa Italia di categoria contro la Juventus, vinta dai nerazzurri: "Le mie sono state dichiarazioni a caldo uscite a fine partita, e le polemiche sono poi continuate dopo il triplice fischio. Io ho sbagliato a dire certe cose, perché credo che tutto debba finire al 90', invece si è continuato con polemiche inutili. Chiedere scusa? Sicuramente. E sarebbe giusto che loro accettassero le mie spiegazioni, al contrario di quanto accaduto a fine partita. Questo mi ha dato fastidio. Io ce l'avevo con l'assistente dell'arbitro, non con Grosso che è un bravo allenatore e una persona che stimo. Per cui mi ha sorpreso il suo comportamento e di questo mi sono risentito, non sicuramente per quello che la società rappresenta e per tutto ciò che ha dimostrato di essere in questi ultimi anni di calcio. Mi sono rivolto al guardalinee in modo vivace per un calcio d'angolo inesistente assegnato al 94".

SUL FUTURO - "Ho ancora un anno di contratto con l'Inter e mi trovo benissimo in questa società. Serie B? Si vedrà...".