61

Sfuma il sogno "Triplete" per la Primavera dell'Inter, eliminata dal Palermo in semifinale al torneo di Viareggio. La squadra nerazzurra allenata da Stefano Vecchi è in testa al proprio girone in campionato e giocherà la finale di coppa Italia contro la Juventus. Poco male, anche perché l'obiettivo principale del settore giovanile non è quello di vincere, ma di formare giocatori da lanciare in prima squadra. Nella rosa di 23 elementi a disposizione di Roberto Mancini ci sono tre prodotti del vivaio nerazzurro: Jonathan Biabiany, Davide Santon e Assane Gnoukouri. I primi due sono tornati dopo essere stati ceduti. 

SACRIFICATI SUL MERCATO - Per mettere una toppa ai buchi di bilancio, l'Inter ha sacrificato diversi giovani sul mercato in uscita. Negli ultimi 10 anni le cessioni di giocatori cresciuti nel settore giovanile hanno fruttato oltre 150 milioni di euro al club nerazzurro, con una media di circa 15 milioni all'anno. Si tratta di una bella cifra, ma non è tutto oro quello che luccica. Infatti c'è l'altro lato della medaglia: basti pensare a chi nel frattempo ha aumentato ancora di più il proprio valore come ad esempio (senza scomodare lo juventino Bonucci) i centrocampisti Duncan e Benassi, quest'ultimo prossimo avversario nel posticipo di domenica sera a San Siro con il Torino. 
I prossimi "sacrifici", oltre a Gnoukouri, saranno scelti tra i vari giovani attualmente in prestito come Bardi, Belloni, Bessa, Biraghi, Camara, Di Gennaro, Dimarco, Donkor, Longo, Palazzi, Puscas, Tassi e Yao

@CriGiudici

2015/2016: 9,82 milioni 
Crisetig (Bologna) 4,5 
Obi (Torino) 2,3 
Krhin (Granada) 1,3 
Andreolli (Siviglia) 1 
Spendlhofer (Sturm Graz) 0,45 
Bocalon (Alessandria) 0,27 

2014/2015: 18,85 milioni 
Benassi (Torino) 4,8 
Bonazzoli (Sampdoria) 4,5 
Mbaye (Bologna) 4 
Duncan (Sampdoria) 3,4 
Benedetti (Cagliari) 1 
Krhin (Cordoba) 0,5 
Crisetig (Cagliari) 0,4 
Biraghi (Chievo) 0,25 

2013/2014: 8,95 
Donati (Bayer Leverkusen) 3 
Caldirola (Werder Brema) 2,25 
Bianchetti (Verona) 1,6 
Romanò (Bologna) 1,25 
Duncan (Livorno) 0,5 
Alibec (Astra Giurgiu) 0,2 
Biraghi (Cittadella) 0,15 

2012/2013: 13,05 milioni 
Faraoni (Udinese) 8 
Livaja (Atalanta) 5,05 

2011/2012: 21,45 milioni 
Pandev (Napoli) 9 
Destro (Genoa) 6,5 
Santon (Newcastle) 5,65 
Siligardi (Livorno) 0,3 

2010/2011: 41,55 milioni 
Balotelli (Manchester City) 29,5 
Biabiany (Sampdoria) 7 
Krhin (Bologna) 2,5 
Filkor (Milan) 1 
Daminuta (Milan) 1 
Siligardi (Bologna) 0,55 

2009/2010: 15,5 milioni 
Meggiorini (Genoa) 5 
Bonucci (Genoa) 4 
Bolzoni (Genoa) 3 
Biabiany (Parma) 2,5 
Fatic (Genoa) 1 

2008/2009: 1,4 milioni 
Ribas (Dijon) 1 
Belaid (Slavia Praga) 0,4 

2007/2008: 5,5 milioni 
Andreolli (Roma) 5,5 

2006/2007: 16,8 milioni 
Martins (Newcastle) 16 
Pasquale (Livorno) 0,8