Calciomercato.com

Intermania: rimonta da Liverpool in Champions, per lo scudetto occhio al Milan

Intermania: rimonta da Liverpool in Champions, per lo scudetto occhio al Milan

  • Cristian Giudici
  • 146
"Perché, perché... 3-1, 3-2, 3-3!". L'Inter crolla nel primo tempo contro il Benfica sotto i colpi dell'ex Joao Mario, ma poi trova la forza per rialzarsi e nella ripresa rimonta in 21 minuti fino all'ormai insperato pareggio, sfiorando addirittura la vittoria nel recupero con un clamoroso palo colpito da Barella. Un'impresa del genere in Champions League era già riuscita al Liverpool: l'ultima volta in negativo 6 anni fa a Siviglia, la prima volta in positivo nel 2002 a Basilea e soprattutto nella leggendaria finale vinta ai rigori contro il Milan a Istanbul nel 2005. 

OCCHIO AL MILAN - I rossoneri sono quasi fuori dall'Europa e questa, al di là degli sfottò campanilistici, rischia di non essere una buona notizia per i nerazzurri. Basti pensare a due stagioni fa, quando, dopo essere uscito dalla Champions in seguito alla sconfitta per 2-1 a San Siro contro il Liverpool nel giorno di Sant'Ambrogio (il patrono della città), Pioli soffiò lo scudetto a Inzaghi, campione d'inverno con 4 punti di vantaggio e poi eliminato agli ottavi proprio dalla squadra di Klopp. 

VERSO I SORTEGGI - Per evitare un avversario così tosto l'Inter deve battere la Real Sociedad il prossimo martedì 12 dicembre a San Siro, praticamente già tutto esaurito per l'occasione. Solo vincendo i nerazzurri si garantirebbero il primo posto nel girone, evitando il rischio di pescare Arsenal, Bayern Monaco, Manchester City o Real Madrid e probabilmente pure Barcellona, Atletico Madrid e forse il PSG se dovesse espugnare Dortmund nell'ultima giornata. L'anno scorso i sorteggi hanno sorriso all'Inter, spianandole la strada fino alla finale di Istanbul. Lunedì 18 dicembre a Nyon è meglio evitare un mezzogiorno di fuoco: sarebbe troppo alto il rischio di bruciarsi il percorso in Champions
 

Altre notizie