293
Fumata bianca. Lautaro Martinez sposa l'Inter. Pronta ad annunciare il prolungamento del contratto per il 24enne attaccante argentino dal 2023 al 2026 con tanto di aumento d'ingaggio dagli attuali 2,7 milioni a 6,2 milioni di euro netti all'anno senza clausola di rescissione. 

Missione compiuta per Marotta e Ausilio, autori di un ottimo lavoro nonostante il ridimensionamento finanziario dettato dal presidente Steven Zhang. Non possono oltrepassare certi limiti dettati dalle rispettive proprietà anche i dirigenti di Juventus e Milan, ancora alle prese con i casi di Dybala e Kessié. 

Entrambi, a differenza di Lautaro, sono in scadenza di contratto a fine stagione. Quindi, senza rinnovo o una poco probabile cessione nel mercato invernale, da gennaio saranno liberi di accordarsi con altri club dove trasferirsi a parametro zero a luglio 2022. Due situazioni spinose monitorate con attenzione dal PSG, invece tra l'Inter e Lautaro non ci sono (più) problemi.