98
No Champions, no Pallone d'oro. Per la sesta stagione consecutiva l'Inter è fuori dall'Europa che conta e, guarda caso, nello stesso arco di tempo non ci sono nerazzurri tra i candidati al premio di miglior calciatore dell'anno. L'unica eccezione è rappresentata da Medel, inserito in una prima lista di 59 giocatori nel 2015, ma poi escluso dai 23 finalisti. In ogni caso per merito della nazionale cilena, vincitrice in quell'anno della Copa America. Per trovare un nerazzurro bisogna tornare indietro nel tempo fino al 2011, quando l'Inter era campione del mondo in carica. Oltre a Sneijder, tra i candidati al Pallone d'oro c'erano Eto'o (ceduto in estate ai russi dell'Anzhi) e Forlan, arrivato al suo posto dall'Atletico Madrid. L'anno prima, quello del Triplete, erano presenti pure i brasiliani Julio Cesar e Maicon, ma non Milito. 

PASSATO - Finora soltanto due Palloni d'oro hanno vinto il premio con la maglia nerazzurra: nel 1990 Matthaus e nel 1997 il Fenomeno Ronaldo, che poi ha concesso il bis nel 2002, quando passò al Real Madrid. A questi due grandissimi vanno aggiunti altri sei Palloni d'oro: quattro l'hanno vinto prima di arrivare all'Inter e due dopo aver lasciato Milano. Chi non se li ricorda tutti, può rinfrescarsi la memoria guardandoli nella FOTOGALLERY. Quest'anno sono in corsa due ex nerazzurri come Coutinho e Bonucci, prossimo avversario nel derby di domenica sera a San Siro

FUTURO - Guardando avanti, la domanda sorge spontanea: nell'Inter di oggi ci sono dei calciatori da Pallone d'oro? Possibili vincitori ancora no, ma almeno potenziali candidati sì. Icardi difficilmente diventerà il nono calciatore passato in nerazzurro a vincere questo premio, però ha tutte le carte in regola per entrare nelle 30 nomination. Continuando a fare gol in palcoscenici più importanti della Serie A, come la Champions e il Mondiale, a patto che Inter e Argentina centrino la qualificazione. Idem per la Croazia di Perisic

@CriGiudici