79
Ci volevano i cinesi per far diventare l'Inter più italiana. Le indicazioni di Suning sono arrivate forti e chiare al ds Ausilio che, dopo aver regalato Candreva a Mancini, si è messo sulle tracce di altri giocatori italiani. La sfida alla Juve per Berardi del Sassuolo è rinviata all'anno prossimo, mentre i sondaggi effettuati per Bernardeschi hanno portato a un nulla di fatto, visto che la Fiorentina non lo cede. E' di oggi la notizia che i dirigenti nerazzurri hanno messo le mani sul portiere del Genoa, Perin. Nei mesi scorsi era stato seguito un suo compagno di squadra: Izzo insieme a Barba (Empoli, dove è andato in prestito Dimarco). Per la difesa i riflettori si sono poi spostati su Acerbi (Sassuolo) e Ferrari (Crotone). Inoltre l'Inter ha già prenotato Caprari e si sta muovendo su un altro elemento del Pescara: il centrocampista Verre, oltre al giovane terzino Vitturini. A centrocampo sedotto e abbandonato Soriano, trasferitosi dalla Sampdoria al Villarreal. In attacco piace sempre Gabbiadini (Napoli). Senza dimenticare che a oggi ci sono 7 italiani presenti in rosa su un totale di 26: Berni, Ranocchia, Andreolli, D'Ambrosio, Santon, Candreva ed Eder. A prescindere dalla nazionalità, la cosa più importante è che siano bravi: nella formazione tipo del Triplete c'erano solo stranieri, eppure quella Inter era un vero squadrone. 

@CriGiudici