213

Un punto nelle ultime 4 partite,  assenza completa di gioco e grinta in campo. Il Milan di Filippo Inzaghi non gira più tanto che non vince in trasferta da ottobre e la società rossonera riflette sulla possibilità di allontanare il tecnico fin dalla fine della prossima settimana. Decisiva la sfida dei quarti di finale di Coppa Italia di martedì, ancora con la Lazio.

SQUADRA ISTERICA - L'isteria di Philippe Mexes nel finale di gara è la conferma di un gruppo non più unito attorno al proprio allenatore e con i tifosi che spingono per il cambio tecnico l'ad Adriano Galliani e il presidente Silvio Berlusconi stanno valutando la possibilità di un cambio in panchina dopo la sfida di Coppa Italia proprio contro la Lazio di martedì.

SPALLETTI IN POLE - E il nome che inizia a circolare all'interno degli ambienti rossoneri è quello di Luciano Spalletti esonerato un anno fa, ma ancora sotto contratto con lo Zenit di San Pietroburgo, che è in scadenza di contratto a fine stagione. L'ex tecnico della Roma è stato vicino al Milan nell'estate 2010, poi Galliani scelse Allegri.

SQUADRA IN RITIRO - Per migliorare la compattezza del gruppo, isolarsi da critiche e voci di mercato in vista dell'importante quarto di finale di Coppa Italia, il club rossonero ha scelto di utilizzare la carta del ritiro. La squadra, ancora allenata da Inzaghi, sarà infatti in ritiro proprio fino a martedì, giorno della partita.