Commenta per primo
Roberto Donadoni, intervistato da Piero Chiambretti su Radio2, torna a parlare del fallimento dell'Italia in Sudafrica: "Mi dispiace esclusivamente per i ragazzi; sono tutti ragazzi che conosco, che ho allenato e questo mi amareggia. Anche perchè anch'io ho vissuto sulla mia pelle situazioni del genere e assicuro che non è piacevole. Essere allenatori è un mestiere difficile ma alla fine credo che il lavoro e la dedizione paghino. L'ambiente della nazionale non è un ambiente facile ma Prandelli è esperto, ha carattere e personalità, sono convinto che saprà fare bene".