Calciomercato.com

Italia, Mancini: 'Abbiamo già reagito, ma la sofferenza per i Mondiali resta'. E dà un indizio sul '9' del futuro

Italia, Mancini: 'Abbiamo già reagito, ma la sofferenza per i Mondiali resta'. E dà un indizio sul '9' del futuro

Il ct della Nazionale Roberto Mancini è intervenuto in conferenza stampa da Vienna, dove domani affronteremo l'Austria nell'ultimo impegno del 2022. "La partita è un buon test, soprattutto per i ragazzi più giovani. Vediamo se le cose fatte a Tirana possono migliorare, questo sarà un test più difficile e ci farà capire se può essere riproposto quanto fatto vedere con l'Albania. Quella con l'Austria è stata una delle gare più difficili all'Europeo".

Sulla voglia di rivincita: "I giocatori subito dopo l'hanno già dimostrato. E' vero che abbiam perso con l'Argentina, ma poi s'è vista la voglia di riprendere subito, soprattutto nei ragazzi. L'abbiamo dimostrato in Nations League, vincendo un gruppo non facile. Ho trovato subito quella voglia, poi purtroppo la sofferenza c'è e ci sarà da domani fino a metà dicembre. La prossima volta bisognerà essere più precisi".

Su Raspadori centravanti: "E' un giocatore con grandi qualità. E' giovane e anche lui non gioca da tanto tempo, sta migliorando notevolmente. Sa giocare, può fare qualsiasi ruolo, è un centravanti atipico ma può anche farlo. Ma può giocare anche con un altro attaccante, così come fare appunto il '9".

Altre notizie