Commenta per primo

- Settimo confronto ufficiale assoluto tra le nazionali maggiori di Italia e Slovenia con bilancio di 3 successi azzurri, 1 pareggio e 2 affermazioni slovene, con differenza reti di 4-3 a nostro favore. Da notare che le 5 partite che non sono terminate in pareggio hanno avuto tutte una vittoria di una squadra sull'altra con identico punteggio: 1-0, l'ultima delle quali il 25 marzo scorso in occasione della vittoria esterna degli azzurri - la prima della storia in Slovenia - nell'andata delle qualificazioni verso gli Europei di Polonia-Ucraina 2012. In Italia quello di martedì sarà il quarto incrocio tra le due nazionali, con bilancio a favore azzurro di 2 successi ad 1, senza pareggi. L'Italia è la formazione - tra tutte quelle che partecipa alle qualificazioni per Euro 2012 - che vanta al momento la miglior difesa, con una sola rete al passivo, quella subita il 3 settembre 2010 in Estonia-Italia 1-2 da Zenjov al minuto 31. Da allora l'Italia non ha più incassato reti nel girone verso Polonia/Ucraina, con porta inviolata oramai da 599', sommando i 59' restanti di quella partita e le 6 intere successivamente disputate. Firenze ospita la nazionale maggiore italiana per la 25 volta, con gli azzurri che fino a questo momento sono addirittura imbattuti, avendo ottenuto un bilancio di 18 vittorie e 6 pareggi. L'Italia non perde una gara casalinga dal 16 agosto 2006 quando, in amichevole, venne superata a Livorno per 0-2 dalla Croazia nel giorno dell'esordio da ct di Roberto Donadoni. Nelle successive 21 gare interne gli azzurri hanno ottenuto un bilancio di 16 vittorie (di cui 5 nelle ultime 5 gare disputate) e 5 pareggi. Nel girone di qualificazione ad Euro 2012 la Slovenia è finora imbattuta in gare esterne, avendo ottenuto un bilancio di 2 vittorie ed altrettanti pareggi nelle 4 gare fin qui disputate. La nazionale di Kek ha subito un solo gol, in occasione dell'1-1 in Serbia il 7 settembre 2010, autore Zigic al minuto 86. La porta slovena, fuori casa, è dunque imbattuta da 274', ovvero i 4 restanti di quella gara e le tre intere, nell'ordine vinta 1-0 in Estonia, pareggiata 0-0 in Nord Irlanda e vinta 2-0 nelle Far Oer. L'ultima sconfitta esterna slovena in un match delle qualificazioni europee risale al 17 ottobre 2007, 0-2 in Olanda, nel percorso verso Austria/Svizzera 2008. Dirige la gara il norvegese Svein Oddvar Moen, nato il 22 gennaio 1979, internazionale dal 2005. Nella stagione in corso, a livello internazionale, vanta un precedente in Bate Borisov-Sturm Graz, playoff di Champions, terminato 1-1 lo scorso 16 agosto. Moen è al debutto assoluto in gare ufficiali con il calcio italiano, sia di nazionale che di club. Un precedente con il football sloveno, il 10 settembre 2008, quando la nazionale si impose in casa 2-1 sulla Slovacchia in un match per le qualificazioni ai Mondiali di Sudafrica 2010