Calciomercato.com

Jacobelli: Berlusconi scorda la lista dei 26 ultimi acquisti di Galliani. Tutti da Milan?

Jacobelli: Berlusconi scorda la lista dei 26 ultimi acquisti di Galliani. Tutti da Milan?

A una settimana dal debutto in campionato, Silvio Berlusconi è atterrato a Milanello per incontrare i rossoneri. Ha pranzato con Inzaghi, ha parlato alla squadra per oltre un'ora, ha ripetuto i medesimi  concetti illustrati a suo tempo alla presenza di Seedorf che, soltanto nel gennaio scorso, lo stesso ex premier volle al posto di Allegri, siglando un contratto in scadenza 30 giugno 2016 in cambio di 206 mila euro al mese. Salvo cacciare Clarence in giugno, nonostate i 35 punti collezionati dall'olandese durante il girone di ritorno, alla guida di uno fra i MIlan più deboli nei ventotto anni di gestione berlusconiana.

"Ragazzi, il calcio è cambiato e non possiamo competere con gli sceicchi. Ma se io vi sto vicino, voi seguite Inzaghi e insieme cerchiamo il bel gioco, niente è impossibile". Ipse dixit, come riferisce stamane la cronaca della Gazzetta che informa anche delle barzellette raccontate dal presidente onorario.

Malauguratamente, per il Milan questo non è più il tempo di scherzare. E il primo a saperlo è lo stesso uomo che ha allineato 28 trofei, fra nazionali e internazionali, nella splendida sede rossonera, la cosa più bella realizzata dalla società negli ultimi tre anni, grazie al lavoro di Barbara Berlusconi.

Il mercato chiude alle ore 23 del primo settembre: i tifosi del Milan sono in attesa di sapere se arriverà e chi sarà il sostituto di Balotelli. Ormai siamo ai maxielenchi (Destro, Chicharito Hernandez, Jackson Martinez, Soldado, Muriel, Torres), così, per la legge dei grandi numeri, prima o poi ci si azzecca.

Ma, la prossima volta che si ripresenterà a Milanello, forse tornerà utile al proprietario del Milan portare con sé la lista dei ventisei giocatori presi da Galliani durante le ultime sessioni di mercato, esclusa la presente poichè i nuovi arrivati Alex, Menez, Agazzi, Armero, Diego Lopez hanno il diritto di essere messi alla prova. Calciomercato.com l'aveva pubblicata all'indomani dell'esonero di Seedorf. Casomai il Numero Uno e il Numero Due del Milan l'avessero smarrita, la ripropone oggi che Balotelli ha già mediaticamente conquistato Liverpool e non è più un parafulmine a Milanello.

In ordine alfabetico, sono questi:  Balotelli, Birsa, Bojan, Constant, Didac Vilà, Essien, Gabriel, Honda, Matri, Mesbah, Mexes, Montolivo, Muntari, Niang, Nocerino, Pazzini, Poli, Rami, Salamon, Saponara, Silvestre, Taarabt, Taiwo, Vergara, Zaccardo, Zapata.

Indovinello per Berlusconi padre e Galliani: tutti da Milan? 

Xavier Jacobelli
Direttore Editoriale www.calciomercato.com





 

Altre notizie