Commenta per primo

 

Domenica per l'Inter c'è il Bologna, poi i nerazzurri  sono attesi dalla settimana della verità con Sampdoria (mercoledì a San Siro) e Juventus, sabato a Torino. "Pensiamo prima alla prossima partita, vinciamo poi penseremo alle altre", dice Juan Jesus a Mediaset. Il brasiliano, perno della difesa a tre di Andrea Stramaccioni prosegue: "L'Inter lotta per lo scudetto sempre. La nostra è una grande squadra. Uniti si vince e il nostro è un bel gruppo. Io faccio il mio lavoro e sono contento per la fiducia che mi sta dando Stramaccioni. Avevo giocato tanto in Brasile durante l'estate e speravo di poter trovare spazio anche qui e così è stato. L'Olimpiade per me è stata importante perché mi ha dato fiducia". 
 
La stessa che gli ha dato il tecnico nerazzurro e che gli ha permesso di crescere e diventare punto fermo della difesa interista. Con lui Ranocchia. "Io e Andrea coppia centrale del futuro? Lo spero davvero - afferma Juan Jesus -, ma è tutta la nostra squadra a fare bene, non solo noi due. Il mio obiettivo è lavorare all'Inter ancora per tanto tempo e fare un buon lavoro". E ottime prestazioni sul campo, come quella di ieri contro il Partizan: "Io stanco? No, mai. Io sono sempre pronto. Abbiamo conquistato una vittoria importantissima, soprattutto perché l'abbiamo fatto davanti ai nostri tifosi. Vincere aiuta a vincere, quando le cose vanno bene tutto è più facile".