11

Pianificare. E' la parola d'ordine in casa Juventus. Parallelamente al mercato estivo, per cui Marotta ha già gettato le basi, c'è da risolvere la questione secondo e terzo portiere alle spalle dell'intoccabile Buffon. Il numero uno azzurro, classe 1978, è legato al club di Torino fino al 2015 ma sul rinnovo non sembrano esserci grandi dubbi. Buffon ha preso la decisione da tempo, vuole legarsi a vita ai colori bianconeri, c'è solo da trovare la data giusta per mettere...nero su bianco. In pole position partono sempre Storari e Rubinho, ma per entrambi c'è da valutare la carta d'identità, che recita rispettivamente 1977 e 1982, e il contratto, per entrambi in scadenza a giugno.

LA MEGLIO GIOVENTU'- Ecco perchè per la prossima stagione potrebbe esserci una mini rivoluzione verde. Potrebbero sbarcare a Torino o essere promossi due degli altri otto portieri (oltre a Buffon, Storari e Rubinho) che la Juventus ha sotto contratto. Fino a giugno saranno sotto osservazione Nicola Leali, numero uno dello Spezia, Laurentiu Branescu, passato a gennaio dalla Juve Stabia alla Virtus Lanciano, Timothy Nocchi del Padova e Carlo Pisoglio del Modena. 

LINEA VERDE - Non sono ancora pronti ma hanno un gran futuro altri tre giovani portieri. Due classe 1995, Sergio Citti e Gianmarco Vannucchi, e un classe 1997, Emil Audero, diviso tra gli Allievi Nazionali e la Primavera bianconera. C'è infine Vincenzo Fiorillo, classe 1990, a metà con la Sampdoria, per cui non sembra esserci, al momento, la Juventus all'orizzonte.