Non è un periodo particolarmente esaltante per Sebastian Giovinco, che fatica a trovare spazio nella Juventus. 'Quando uno gioca in una grande squadra è normale - assicura il suo agente Andrea D'Amico ai microfoni di SportItalia -. Lui l'anno scorso, al primo anno in bianconero, ha fatto comunque 17 gol tra coppe e campionato, per Conte non è mai stato in discussione. E' chiaro che se il progetto della Juventus è di rendere la rosa ancora più competitiva, di fare un passo in avanti rispetto allo scorso anno, arrivano giocatori molto importanti, e chi c'è già deve dimostrare di meritarsi il posto, ritagliandosi le possibilità che ha. Non credo che il livello di Giovinco sia inferiore rispetto a quello della Juventus. Nessun giocatore viene considerato sicuramente titolare in una grande squadra, al di là delle prestazioni: Tevez l'anno scorso era panchinaro al Manchester City'.