Calciomercato.com

Juve, al lavoro per la rescissione di Ramsey

Juve, al lavoro per la rescissione di Ramsey

Titolo di coda. Non sono ancora apparsi sull'avventura di Aaron Ramsey con la Juventus, ma è solo una questione di tempo. Il gallese non è una più una risorsa di Allegri, che dopo aver pensato a come valorizzarlo, provandolo davanti alla difesa come regista di centrocampo, ha scelto di metterlo da parte, complici i problemi fisici che sono stati una costante nella carriera del gallese. Nell'ultimo mese e mezzo, tra campionato e Champions League, l'ex giocatore dell'Arsenal ha giocato solo 6 minuti, nel finale della sfida di San Pietroburgo contro lo Zenit. Schierato complessivamente 5 volte, per un totale di 112', si è visto in campo da titolare solo all'esordio contro l'Udinese, il 22 agosto scorso.

LO SCENARIO - Difficilmente le cose cambieranno nelle prossime settimane, per lui non c'è più futuro in bianconero, l'idea delle parti è quella di mettere la parola fine a gennaio, con la riapertura del mercato. La cessione, l'opzione più gradita dalla Juventus, resta difficile, più facile arrivare a un accordo sulla risoluzione. Cherubini ne sta parlando con i suoi agenti, il problema è di natura economica. Ramsey ha un contratto fino al 2023, con ingaggio vicino ai 10 milioni di euro netti a stagione. E' disponibile a lasciare Torino, ma pretende una ricca buonuscita. 

Guarda la Serie A TIM su DAZN. Attiva ora

Altre notizie