67

Per uno di poche parole, solitamente parla il campo. È così per Blaise Matuidi, la cui capacità di dire poco e fare tanto ha da subito fatto breccia nel cuore di Max Allegri. È da sempre così anche per Alex Sandro, finalmente tornato ai livelli cui aveva abituato, settimana dopo settimana fino all'apice del derby. La versione distratta sotto i colpi di un'offerta milionaria dietro l'altra del Chelsea sembra infatti aver finalmente lasciato il posto a quella da top player assoluto per il ruolo, come da tempo dichiarato anche dallo stesso tecnico bianconero che lo pone sullo stesso livello di Marcelo ed Alaba. Ed ora che il campionato si avvia verso la seconda sosta stagionale, ecco che per Alex Sandro sembra avvicinarsi il momento del riconoscimento anche nero su bianco di uno status da top anche all'interno dello spogliatoio bianconero. 

VERSO IL RINNOVO - Oltre sette milioni netti più bonus: questo l'ingaggio che avrebbe percepito al Chelsea. Ma dopo le cessioni di Bonucci e Dani Alves, la Juve ha saputo resistere all'assalto dei Blues capace di sfondare il muro di 70 milioni ad agosto inoltrato dando quella che rimane forse la principale prova di forza bianconera dell'estate, con Marotta che a Villar Perosa ha sottolineato la volontà del giocatore di restare. Volontà pronta ad essere ripagata grazie a quel rinnovo proposto ormai diversi mesi fa e rimandato proprio aspettando la conclusione del calciomercato, che non escluderà un'eventuale cessione se richiesta in futuro ma che allo stesso tempo premierà la crescita anche a livello internazionale del brasiliano. Alex Sandro, attualmente è uno dei giocatori meno pagati in rosa ma il rinnovo lo porterà subito a ridosso dei vari Higuian, Dybala e Douglas Costa: dopo la firma, infatti, guadagnerà quasi 5 milioni netti a stagione più bonus, allineandosi agli altri big della Juve, prolungando fino al 2022. E proprio durante la sosta la trattativa potrà ripartire. La corsa di Alex Sandro, invece, è già ripresa: chiedere al Toro per maggiori informazioni... 

@NicolaBalice