559
La Juve e de Ligt, una storia che non è ancora finita. Anzi, probabilmente è solo all'inizio. Perché Paratici nelle ultime ore ha accelerato in modo deciso, estremamente deciso. La dirigenza bianconera segue il giocatore da oltre un anno e non ha mai messo da parte l'idea di portarlo a Torino per formare un terzetto difensivo di caratura mondiale con Chiellini e Bonucci. Certo, la concorrenza per il giocatore è agguerrita, PSG in testa, ma il club bianconero non ha alcuna intenzione di alzare bandiera bianca e, anzi, nelle ultime ore è arrivato l'affondo che può essere decisivo.

SORPASSO - L'Ajax vuole chiudere al più presto l'affare per registrare la plusvalenza e chiudere il bilancio con un plus importante. Ecco perché la partita si è giocata e si giocherà soprattutto in questi giorni, con la Juventus che ha sorpassato il PSG e staccato anche Manchester City e Liverpool, che ormai sembrano essere ai margini della corsa. Sul piatto un'offerta vicina ai 70 milioni di euro con l'Ajax pronto a dire sì. Juventus in pole position, quindi, con il semaforo verde che sta per scattare. 

DECIDE IL GIOCATORE -
La Juventus ha deciso di scendere in campo in modo importante, comunicando all'Ajax che ha intenzione di pareggiare l'offerta del PSG e di tutte le altre squadre interessate. Decisiva sarà la volontà del giocatore, con Raiola che è in contatti avanzati da diverse settimane con Paratici. La richiesta del giocatore è vicina ai 10 milioni netti a stagione, con i bianconeri che stanno lavorando per limare le pretese del classe '99. Palla a de Ligt, quindi, tentato da una Juventus davvero convinta di potercela fare, esattamente come fu un anno fa con Cristiano Ronaldo. Con buona pace del resto d'Europa...