111

Ancora poche certezze difensive per la nuova Juventus di Massimiliano Allegri. I test amichevoli (per ora poco impegnativi) hanno evidenziato come la formazione bianconera stia ancora ricercando l'equilibrio difensivo che aveva reso grande la squadra allenata da Antonio Conte.

LAVORI IN CORSO - In attesa di ritrovare al 100% i propri centrali titolari, Allegri continua a lavorare sulla doppia possibilità di una linea difensiva a tre, che segue il percorso tracciato da Conte, e a quattro, seguendo il credo calcistico dello stesso tecnico livornese.

POCA AFFIDABILITA' - La rosa bianconera al momento conta ben 6 difensori centrali, ma Martin Caceres e Frederick Sorensen potrebbero presto lasciare il club. Le certezze sul recupero al 100% di Andrea Barzagli, inoltre, tardano ad arrivare e il tecnico livornese si ritrova alle prese con un trio di difensori che, per varie ragioni, faticano ad adattarsi al suo nuovo dettame tecnico. Il più pronto potrebbe essere Angelo Ogbonna (che a Torino più volte a rivestito il ruolo di centrale difensivo in una linea a 4), ma l'allenatore livornese dovrà lavorare molto per recuperarlo dal punto di vista della convinzione nei propri mezzi dopo la passata stagione sotto la guida di Conte.

UOMO DI FIDUCIA - Ecco perchè Beppe Marotta è tornato a lavorare sul mercato dei difensori alla ricerca di un colpo in grado di completare il reparto. Massimiliano Allegri spinge per avere un innesto di fiducia e ha chiesto ufficialmente di provare l'affondo per Cristian Zapata. Il centrale colombiano del Milan conosce alla perfezione i movimenti difensivi di Allegri e con un Mondiale più che positivo alle spalle aspetta soltanto di trovare continuità di rendimento. La trattativa è soltanto agli albori, ma il passaggio in bianconero di Zapata potrebbe essere un affare per entrambe le società: la Juventus completerebbe il reparto difensivo e il Milan si libererebbe dell'ingaggio importante (1,5 milioni di euro all'anno in scadenza nel 2016) di un giocatore che al momento è soltanto una riserva nelle rotazioni di Filippo Inzaghi.