58
Capiamo gli allenatori costretti, nel dopo partita, ad apparire davanti ai microfoni e, se gli è andata male, a cercare una giustificazione accettabile (non necessariamente limpida) per una sconfitta. Ma ieri sera, la diplomazia di Pirlo ha rasentato l’ipocrisia quando ha detto che ha giocatori ancora troppo giovani e senza esperienza, oltre a recitare il solito mantra del cantiere aperto. Anche il Barcellona è una squadra in transizione, galleggia a metà classifica nella Liga (ottavo posto) e ha perso da poco, assai malamente il “Clasico”; anche il Barcellona ha giocatori giovani (ieri, all’Allianz, due diciassettenni) eppure ha vinto e convinto.

CONTINUA A LEGGERE SU ILBIANCONERO.COM