163
La Roma ha cambiato proprietà ma l'idea su Nicolò Zaniolo è sempre la stessa: non si tocca. Il nuovo presidente Dan Friedkin non ha nessuna intenzione di perdere uno dei migliori talenti del calcio italiano. I giallorossi vogliono tenere Nicolò e lui non vuole spostarsi dalla capitale. Idee chiare il ragazzo, che più avanti si incontrerà con la nuova società per ridefinire il futuro. Senza fretta, perché la volontà è la stessa da tutte e due le parti. Nicolò chiederà delle garanzie per il futuro: più dal punto di vista tecnico che economico, aspetto comunque anche quello da ridiscutere.

MOTIVAZIONI - Dopo essere uscito dal tunnel nel quale era caduto a gennaio scorso con la rottura del legamento crociato, Zaniolo ha ritrovato il sorriso spensierato di un ragazzo che a 21 anni è già una certezza. Senza contare le possibili cessioni, sono almeno in cinque a giocarsi il posto in quel ruolo. Nicolò non teme nessuno e sa che alla fine della prossima stagione ci sarà l'Europeo che può consacrarlo definitivamente anche in campo internazionale. L'infortunio di quest'anno gli aveva cancellato ogni speranza, l'emergenza Covid ha fatto slittare tutto e così Nicolò può rientrare tra i convocati del ct Mancini. 
PRESSING - Intanto su di lui ha messo gli occhi mezza Europa: dal Borussia Dortmund ai club della Premier; in Italia piace a Inter e Juventus, la società che più di tutte insiste per averlo. Nicolò è un pallino fisso del CFO Paratici, che ha ancora davanti agli occhi quella cavalcata all'ultima giornata proprio contro i bianconeri con assist finale a Perotti. Tra i due club i rapporti sono ottimi, ma da parte del giocatore non c'è nessun tipo di apertura. Zaniolo si è innamorato di Roma e della Roma, e presto incontrerà la società per definire il futuro.

IL PROGRAMMA - Intanto il giocatore ha passato le vacanze in Sardegna dove negli ultimi giorni stanno risalendo i contagi da coroavirus: dopo essersi sottoposto al tampone, Nicolò ha raggiunto le Cinque Terre per festeggiare il compleanno della madre che oggi compie 43 anni. Ancora qualche giorno di relax, prima di iniziare il ritiro con la Roma venerdì 28 agosto per poi rispondere alla convocazione della Nazionale che il 4 e il 7 settembre affronterà rispettivamente Bosnia e Olanda nella Nations League.