Non è ancora inziata e già l'avventura di Nicolas Anelka parte in salita. L'attaccante francese, liberatosi gratis dal contratto con lo Shanghai Shenhua non è il colpo in attacco che i tifosi della Juventus e lo stesso Conte si aspettavano e le parole di Marotta alla vigilia della sfida con il Genoa sono servite solo ad alimentare i dubbi sull'utilità dell'acquisto.  “Dovevamo riempire un buco in attacco – ha spiegato l’ad bianconero – e gli investimenti importanti li abbiamo fatti in estate: questo per noi è un rinforzo ponte”- Per la serie questo c'è e fatevelo piacere. L'attaccante con la valigia in mano difficilmente sarà a disposizione per il decisivo match di coppa Italia contro la Lazio, potrebbe essere nella lista dei convocati per la prossima sfida di campionato con il Chievo.

Niente condizionale per la scelta del numero, Anelka voleva il 39, che è già sulle spalle di Marrone, così ha deciso di ripiegare sul 18, il classico numero da attaccante. Nella storia della Juventus, solo due giocatori che hanno vestito la maglia numero 18 hanno lasciato il segno, sul campo e nei cuori dei tifosi, Vladimir Jugovic, nel biennio '95-'97 e Darko Kovacevic, tra il 1999 e il 2001, nonostante partisse alle spalle di Inzaghi e Del Piero.

E' sulla lista dei promossi Mutu, nel 2005-2006, gli altri invece non raggiungono la sufficienza. Ecco l'elenco dei predecessori bianconeri che hanno indossato il 18:

1995-1996 Vladimir Jugovic
1996-1997 Vladimir Jugovic
1997-1998 Caris Daniel Fonseca
1998-1999 Jocelyn Blanchard
1999-2000 Darko Kovacevic
2000-2001 Darko Kovacevic
2002-2003 Marco Di Vaio
2003-2004 Stephen Appiah
2004-2005 Stephen Appiah
2005-2006 Adrian Mutu
2006-2007 Jean-Alain Boumsong
2007-2008 Jean-Alain Boumsong
2008-2009 Christian Bager Poulsen
2009-2010 Christian Bager Poulsen
2010-2011 Fabio Quagliarella
2011-2012 Fabio Quagliarella