223
Appuntamento importante per la Juventus nella giornata di venerdì, quando si terrà il consiglio di amministrazione, che dovrà approvare il bilancio della stagione 2021/22. La perdita d'esercizio dovrebbe essere di circa 250 milioni di euro. La relazione semestrale, approvata lo scorso 24 febbraio, aveva riportato un rosso di 132 milioni di euro. La relazione relativa al primo semestre 2021/22 aveva ipotizzato "un sensibile miglioramento", nell'andamento del Gruppo, a partire dall'esercizio 2022/2023. Il bilancio 2020/21 si era chiuso con una perdita di 209,9 milioni di euro, quello precedente di 89,7.

Il Cda di quest'anno arriva in un momento molto delicato per i bianconeri, in crisi di risultati sia in campionato, con un bilancio di due vittorie, quattro pareggi, una sconfitta e un punto in meno rispetto a un anno fa, sia in Champions League, dove sono arrivati due ko in due partite (nella scorsa stagione ci furono due vittorie). Sul banco degli imputati c'è Max Allegri, la cui posizione, fra i numeri e le cifre del bilancio da approvare, verrà sicuramente monitorata e vagliata durante e a margine del Cda. Le posizioni in campo sono note, con il presidente Andrea Agnelli strenuo difensore del tecnico livornese e con il vicepresidente Pavel Nedved più possibilista circa l'eventualità di un esonero. In mezzo, l'ad Maurizio Arrivabene, l'uomo dei conti.