93
Dopo 23 anni di carriera leggendaria tra i professionisti, ogni critica appare come un tiro fin troppo facile da parare per Gigi Buffon. Che, all’ultima stagione con la maglia della Juventus e della Nazionale italiana, ha ancora motivo per difendersi da quello che lui stesso settimane fa ha definito “un tiro al piccione”. Ma se mettere in discussione il capitano bianconero suona insensato, ancora prima che ingiusto, l’ultimo scivolone contro l’Atalanta sembra aprire nuovi scenari per un anno cominciato sotto i migliori auspici.

CONTINUA A LEGGERE SU ILBIANCONERO.COM