39
Estremizzando il concetto, si potrebbe dire che la stagione della Juventus comincia ora. O meglio, comincia mercoledì, quando al Wanda Metropolitano la squadra di Massimiliano Allegri sfiderà l'Atletico Madrid nell'andata degli ottavi di finale di Champions League, il vero grande obiettivo di questa stagione. Oltre che per continuare a cullare il sogno europeo, il viaggio nella capitale spagnola servirà anche a Fabio Paratici per proseguire nei contatti per un suo obiettivo di vecchia data: Stefan Savic.

ANCORA IL PIZZINO - Il responsabile dell'area sport bianconera è un estimatore del difensore montenegrino dai tempi della Fiorentina e diverse volte, negli ultimi anni, ha provato a portarlo a Torino. La prossima estate potrebbe essere quella buona, visto che il suo contratto coi Colchoneros è in scadenza 2020 e l'Atletico non può e non vuole rischiare di perderlo a parametro zero dopo un anno. A testimoniare la stima di Paratici nei suoi confronti c'è ancora una volta il "pizzino" ritrovato qualche settimana fa in un ristorante di Milano, su cui era scritto chiaramente anche il suo nome.

INCONTRO CON BERTA - I contatti sempre vivi con l'Atletico sono stati riattivati nelle ultime settimane. A fine gennaio Paratici ha incontrato a Milano Andrea Berta, direttore sportivo del club spagnolo, a cui lo lega un grande rapporto da anni. Tra gli argomenti sul tavolo di discussione anche quello relativo al futuro di Savic che può tornare d'attualità: la gioventù e la freschezza di de Ligt, la fisicità e l'esperienza di Savic, con Romero bloccato per il futuro. In casa Juve si comincia a pensare alla difesa che verrà.