155
Cosa resta di Villar Perosa? I dubbi di Max Allegri, sicuramente. L'entusiasmo dei tifosi, non molti, presenti. I messaggi e la carica di Andrea Agnelli e John Elkann. E gli indizi di mercato, a metà tra le richieste dello stesso Allegri e i segnali rubati dai social di Marco Landucci. 

AMBIZIONI – Sono tutte nelle parole della proprietà. Che ricorda come la storia della Juve imponga di provare a vincere sempre, a maggior ragione nell'anno che porta al centenario di famiglia Agnelli alla guida del club bianconero. Certo, non sarà facile, perché la Juve è indietro e le altre fanno sul serio. Ma quest'anno più che mai bisognerà fare di tutto per tornare al successo. Con un inciso di John Elkann alla squadra: “Dimostratevi da Juve”.

CASO POGBA – Attorno al caso Pogba restano tanti dubbi, molto più che una semplice sensazione è quella che parla di uno staff tecnico-sanitario che avrebbe optato per l'intervento e non per questa terapia conservativa. Al di là delle interpretazioni, le parole e i pensieri di Allegri a riguardo fanno capire come questa via lasci ben più di un'interpretazione: “Io mi sono affidato a quello che è stato detto e alla decisione che è stata presa. Bisogna avere fiducia per forza, perché senza fiducia...La decisione è stata quella, poi vedremo se è stata giusta o sbagliata”.

IL MERCATO – Landucci racconta ai tifosi che almeno due acquisti arriveranno (“Altrimenti che ca...”), saranno un esterno e un centrocampista. Se poi ci fosse anche spazio per una punta, tanto meglio, ma questo non l'ha detto Landucci. A parlare ufficialmente è stato Allegri, che fa buon viso a cattivo gioco ma aspetta rinforzi: “Ci sono dei giocatori che dovranno uscire, la società è vigile e credo che entro il 31 agosto la rosa sarà al completo. Sappiamo che numericamente abbiamo bisogno”.