110
La Juventus va oltre il ritorno di Pogba per la sua mediana: aggiungere il Polpo a Locatelli e Zakaria rappresenta già una buona prospettiva, ma i bianconeri, dopo l'apertura ricevuta dall'entourage di Leandro Paredes, stanno valutando quali siano i margini per riportare in Italia l'argentino ex Roma, fuori dal progetto PSG dopo l'allontanamento del tecnico connazionale Mauricio Pochettino. 

IN USCITA - Per fare posto a Paredes, naturalmente, serve un'uscita a centrocampo. Un sicuro partente è Ramsey, che a livello numerico fa spazio a Pogba, mentre tra McKennie, sacrificabile, Arthur, deludente, e Rabiot, con cui il feeling non è mai sbocciato, c'è l'imbarazzo della scelta. L'americano ha mercato ma ha fatto vedere di poter essere utile in zona gol prima dell'infortunio, il brasiliano era già stato in odor di cessione a gennaio e adesso si avvicina a grandi passi ai 2 anni in bianconero, cosa che fa scattare i benefici del Decreto Crescita. In ogni caso, il suo valore a bilancio è esorbitante e non è affatto facile trovare un acquirente. Il francese è richiesto in Premier e può fruttare 15 milioni. E poi sono da considerare anche le speranze di permanenza di Fagioli, Miretti e Rovella. Al di là di chi sarà a far spazio, è necessario anche assicurarsi della possibilità di un accordo con il PSG. E la carta giusta, la Juve potrebbe averla in casa. 
IL DOSSIER KEAN - La versione migliore dell'attaccante italiano è proprio quella che hanno ammirato a Parigi, mai da titolare ma da valida alternativa in una squadra stellare. Ed è proprio questo il ruolo che a Parigi sarebbero disposti a riaffidargli. L'idea della Juventus è quella di anticipare di un anno il riscatto dall'Everton per 28 milioni, più i 4 di ingaggio previsti per la seconda stagione. E poi subito barattare l'attaccante per il regista che tanto manca alla squadra di Allegri. Uno scambio che farebbe felici tutte le parti in causa, ma prima bisogna mettere a posto i pezzi del puzzle, tra uscite a centrocampo e il dossier Kean.