Più sembra concretizzarsi il sesto anno di Max Allegri alla guida della Juve, più sembra potersi avvicinare il momento dell'addio di Paulo Dybala. Non può più essere un incedibile, specialmente dopo questa stagione. Ma la Juve lo lascerà partire solo a fronte di un'offerta ritenuta giusta, fissando il prezzo oltre quota 100 pur sapendo che se dovesse arrivare una reale rottura allora bisognerà scendere con le pretese. Per il momento alla Continassa non sono arrivate offerte concrete, tanti i sondaggi e i contatti invece tra l'entourage della Joya i club interessati. Due in particolare hanno mosso passi importanti in questi giorni, senza dimenticare le manovre dell'Inter.

UNITED E BAYERN – Dybala si trova in Inghilterra per approfittare di questi giorni di relax concessi dalla società bianconera. Una vacanza e niente più. Però è proprio il Manchester United ad aver effettuato una mossa importante: i Red Devils dovranno cambiare tanto, tantissimo. E per Dybala potrebbe esserci un ruolo da protagonista assoluto per il rilancio del club anche dal punto di vista di immagine, considerando come proprio il suo grande amico Paul Pogba sia in procinto di lasciare per la seconda volta Manchester. E poi c'è il Bayern Monaco ad aver dimostrato di non voler perdere tempo, al di là di come andrà a finire la telenovela James Rodriguez c'è il dopo Robben-Ribery da impostare e Dybala è stato battezzato come uno degli uomini giusti per farlo. La corsa alla Joya è iniziata.