139
Quindici giorni alla fine del mercato inglese, quindici giorni per capire il futuro. Matteo Darmian si allena e aspetta una chiamata, per prendere il primo volo per l'Italia, per cambiare maglia, per aprire una nuova parentesi della sua carriera. Non è mistero che il Manchester United non lo consideri più una prima scelta, l'arrivo di Wan Bissaka dal Crystal Palace e il contratto in scadenza tra un anno lo spingono verso l'uscita, che potrebbe materializzarsi nei prossimi giorni. Usiamo il condizionale, perché già lo scorso gennaio il difensore cresciuto nel Milan era sul punto di lasciare Old Trafford, ma sul più bello fu bloccato dai Red Devils, non solo per ragioni economiche.

L'ITALIA CHIAMA  - Su Darmian ci sono tre squadre, Napoli e soprattutto Inter e Juventus. Che per muoversi aspettano una serie di incastri. Partiamo dai nerazzurri: Conte lo conosce bene dai tempi della Nazionale, ne apprezza la sua duttilità, ma l'affare è legato alle uscite, soprattutto di Dalbert, che ha richieste in Francia e Germania. Discorso analogo anche sul fronte bianconero, Paratici ha mantenuto i rapporti con l'entourage delll'ex Palermo e Torino al quale ha ribadito che un'eventuale trattativa potrebbe accendersi dopo la partenza di Cancelo, per il quale il Manchester City non ha ancora accontentato le richieste della Juventus. Darmian si allena e aspetta, fiducioso di ritrovare l'Italia, quattro anni dopo averle detto addio.