Uno così può far tutto. O forse no. Dalla Juve all'Argentina, ormai Paulo Dybala sembra essere incastrato in un equivoco tattico che sta accomunando Massimiliano Allegri a Lionel Scaloni. Negli scorsi giorni, infatti, anche i media argentini hanno ribadito un concetto di fatto già espresso dal tecnico bianconero più o meno velatamente: il Dybala di oggi può giocare solo da seconda punta o da trequartista centrale. Il che potrebbe anche non essere un problema, se solo Juventus e Argentina non stiano sviluppando il proprio sistema secondo un 4-3-3 più o meno puro. “Paulo insieme a Neymar potrà prendere il posto di Messi e Cristiano Ronaldo”, ha dichiarato in più di un'occasione Allegri. “E' un fenomeno”, ha ribadito anche dopo Colombia-Argentina il ct Scaloni. Eppure, Dybala sta passando più tempo in panchina che in campo.

DYBALA EQUIVOCO TATTICO: DOVE PUO' GIOCARE IN QUESTA JUVE? CONTINUA SU ILBIANCONERO.COM