Calciomercato.com

Fabian Ruiz si fa male col PSG: come cambiano i piani della Juve

Fabian Ruiz si fa male col PSG: come cambiano i piani della Juve

  • Federico Targetti
  • 3
Non ci voleva. Aveva appena cominciato a ritagliarsi un po' di spazio in più, Fabian Ruiz, ed ecco un brutto infortunio alla spalla nel match disputato dal Psg contro il Le Havre, che ha aperto la domenica di Ligue 1. L'ex centrocampista del Napoli, già utilizzato poco da Luis Enrique quando era ct della Spagna, si è visto scivolare in seconda linea nelle gerarchie dell'hombre vertical, ed è pertanto da considerarsi tra i papabili a lasciare la capitale anche in prestito nella prossima finestra di mercato, ma ultimamente il ballottaggio con Ugarte era meno a senso unico: 4 partite da titolare di fila con quella odierna. 

LA COSA E' SERIA - Ora, il problema alla spalla (braccio? Polso? Attendiamo gli accertamenti, il dolore era tanto e diffuso a giudicare dai gesti del calciatore) di cui è rimasto vittima in conseguenza di uno scontro di gioco al sesto minuto andrà valutato, per capire se il recupero potrà incidere negativamente sulle prime settimane del 2024. Non si tratta sicuramente di una cosa banale, dato che oltre alla barella per uscire dal campo, è stato necessario un trasferimento in ospedale. Inoltre, secondo l'AFP, l'omologo francese dell'ANSA, Ruiz ha avuto anche un malore a bordo campo. 

LA JUVE? - Lo status di seconda linea e la conoscenza del campionato italiano di Fabian lo rendono uno dei candidati ideali per la Juventus, in cerca di rinforzi non dispendiosi per un centrocampo in emergenza dopo le vicissitudini di Fagioli e Pogba e l'infortunio da cui Locatelli si sta riprendendo: lo spagnolo, così come De Paul dell'Atletico Madrid, ha esperienza e si può muovere in prestito, previo consenso del proprio club. Nel caso di Ruiz, meno titolare rispetto all'ex Udinese, si farebbe ancora più facile dato che non stiamo parlando di un caposaldo della mediana. Ora però c'è questo problema da valutare. Nel frattempo, la Vecchia Signora passa al vaglio le alternative. 

LA MARGHERITA - Con De Paul, uno dei nomi più caldi è quello di Lazar Samardzic, nonostante l'Udinese stia cercando in ogni modo di alzare il muro e rimandare la cessione del serbo all'estate, dopo il collasso dell'affare con l'Inter a luglio scorso. Più indietro, ma ugualmente validi, i nomi dalla Premier di Kalvin Phillips del Manchester City e di Pierre-Emile Hojbjerg del Tottenham, con gli Spurs che però sono molto corti a centrocampo a causa delle indisponibilità. Per quanto riguarda Khephren Thuram, il Nizza sta giocando una grande stagione, e questo, unito al costo proibitivo del giocatore, dovrebbe rimandare a fine stagione qualsiasi accelerata. 

Altre notizie