392
Gianluca Ferrero solo dal 18 gennaio 2023 potrà essere chiamato presidente della Juventus. Nel frattempo però non può di certo restare con le mani in mano, pur lavorando nell'ombra, lontano dalla luce dei riflettori e pure della Continassa. Ci sono carte e numeri da studiare con attenzione. C'è, soprattutto, un consiglio d'amministrazione tutto nuovo da formare insieme a John Elkann, un governo tecnico per affrontare nel migliore dei modi questa delicata fase. Ci saranno esperti di legge ed economia, l'area sportiva sarà guidata da Max Allegri con il sostegno di Federico Cherubini. Ma un uomo, forte, di sport, di calcio, di Juve, verrà in ogni caso individuato. Con un grande obiettivo da raggiungere in questa specialissima campagna acquisti di Ferrero, lo stesso di tutto il popolo bianconero: Alessandro Del Piero.
LA CHIAMATA – Una chiamata è in agenda, forse c'è già stata, sicuramente arriverà. Per chiedergli di entrare in società, di rappresentare l'immagine della nuova Juve che faccia da garanzia per tutti gli juventini. Al di là del ruolo, potrà davvero essere Del Piero l'uomo di sport in un governo di soli tecnici. Ci si dovrà confrontare, si dovrà capire la situazione, bilanciare pro e contro. Ma lo stesso Alex proprio a caldo, subito dopo le dimissioni di Andrea Agnelli e del CdA bianconero, ha subito fatto capire di essere disponibile quantomeno ad ascoltare in caso di chiamata: porte aperte, la casa di Torino non l'ha mai abbandonata pur vivendo negli Stati Uniti ed essendo diventato cittadino del mondo. Proprio quando pure le porte dell'Allianz Stadium si erano riaperte a distanza di dieci anni da quando lo aveva lasciato, messo alla porta da quello stesso Agnelli che ora non ci sarà più. Il popolo bianconero lo invoca da tempo, ha messo il nome di Del Piero al primo posto dei desideri mentre ancora la terra tremava dopo il terremoto di lunedì sera. Ha detto che avrebbe risposto in casa di chiamata, la chiamata è in programma. Il primo colpo di mercato di Ferrero (ed Elkann) può davvero essere Del Piero.