Commenta per primo

Il club bianconero si consola col tutto esaurito per la sfida col Milan.
Agnelli e il bilancio: "Penalizzati dai diritti tv, perdita intollerabile".
"Questo bilancio presenta una perdita intollerabile per una società per azioni": nella lettera agli azionisti, convocati in assemblea a ottobre per deliberare l'aumento di capitale, Andrea Agnelli dà "la fotografia cruda di questa realtà". Cioè di un bilancio al 30 giugno 2011 chiuso con una perdita di 95,4 milioni di euro. Colpa di "un malessere profondo" per il quale c'erano sintomi già "dalla stagione 2009-10", e di un "nuovo piazzamento deludente", l'anno scorso. Ma responsabilità hanno pure alcune "istituzioni sportive, che per troppo tempo si sono accontentate dello status quo, o peggio, hanno determinato un quadro regolatorio penalizzante per le eccellenze del calcio italiano".

Fucile puntato sulla normativa per la ripartizione dei diritti tv e la sua "regolamentazione pubblica", fatta "a dispetto della capacità di investimento e quindi di sviluppo posta in essere dai privati". Il club si consola con il tutto esaurito del nuovo stadio. In vendita c'erano i biglietti per la sfida di domenica sera contro il Milan: dopo la fase di prelazione riservata ai Premium Member e agli iscritti agli Juventus Club Doc, ieri mattina le poche migliaia di tagliandi rimasti sono stati bruciati in poche ore.