318

22.25 Secondo quanto appreso in esclusiva da Calciomercato.com il Sassuolo ha chiesto 28 milioni di euro per il passaggio di Zaza e Berardi alla Juventus (15+13), i bianconeri sono fermi a 23. Si trattano anche i prestiti di Donsah e Coman. Per quanto riguarda il passaggio alla Juventus di Simone Zaza però è praticamente tutto definito, rinviata ogni decisione sul futuro di Domenico Berardi. Questo, a quanto si è appreso, l'esito dell'incontro avvenuto oggi a Milano tra i dirigenti bianconeri Marotta e Paratici con i colleghi del Sassuolo. Su Zaza l'accordo era stato trovato da tempo, come rivelato in esclusiva da Calciomercato.com (LEGGI QUI), mentre Berardi è tuttora in comproprietà tra le due società. 
 

13.30 La Juve è pronta a decidere il futuro di Zaza e Berardi. Beppe Marotta e Fabio Paratici stanno incontrando in queste ore a Milano la dirigenza del Sassuolo per decidere il futuro dei due attaccanti italiani.

INCONTRO - Se per Zaza l'accordo per il riscatto a 15 milioni è già stato trovato da tempo, si sta discutendo ancora del futuro di Domenico Berardi, attualmente in comprorietà fra le due squadre. La Juventus vorrebbe ottenere la totalità del suo cartellino e si sta valutando l'inserimento di contropartite in favore dei neroverdi. Di Zaza e Berardi aveva parlato ieri l'ad bianconero Beppe Marotta: LEGGI QUI

DONSAH IN PRESTITO - Una di queste potrebbe essere il prestito del centrocampista Godfred Donsah, per cui la Juventus ha trovato nella serata di ieri l'accordo con il Cagliari.

ADDIO BONATO - 
Il Sassuolo ha reso noto dell'addio da parte del direttore tecnico Nereo Bonato. Al suo posto può arrivare Angelozzi dallo Spezia. Ecco il comunicato ufficiale: "L'Unione Sportiva Sassuolo Calcio ed il dott. Nereo Bonato comunicano che, a partire dalla data odierna, quest'ultimo non rivestirà più il ruolo di Direttore dell'Area Tecnica e non avrà altri incarichi all'interno della società. 
Il Sassuolo Calcio intende esprimere al dott. Bonato un grande ringraziamento per il proficuo lavoro svolto in oltre dieci anni di collaborazione, lavoro caratterizzato da programmazione, obiettivi e successi condivisi e raggiunti. 
A Lui va un "in bocca al lupo" per il prosieguo della carriera nella certezza che porterà per sempre con sé i colori neroverdi".