Calciomercato.com

Juve, Kean insidia Vlahovic e Milik. Allegri ci pensa per il Benfica e le statistiche sono per l’azzurro

Juve, Kean insidia Vlahovic e Milik. Allegri ci pensa per il Benfica e le statistiche sono per l’azzurro

  • Redazione CM
Una “mission impossible”, o quasi. La qualificazione agli ottavi della Juventus passa da una gara durissima al Da Luz di Lisbona dove ad aspettare gli uomini di Allegri ci sarà un Benfica che continua a volare in campionato e coppa. Per passare il turno, i bianconeri devono vincere e sperare in vari incastri nell’ultima giornata. Il primo step però prevede un successo martedì sera e per ottenerlo Max non può sbagliare la coppia d’attacco.

OPZIONI - Solo qualche giorno fa sembrava blasfemo contestare la titolarità di Vlahovic e Milik ma le prestazioni di Kean e, soprattutto l’ultima contro l’Empoli, ne hanno rilanciato la candidatura. Il classe 2000 corre, si sacrifica e porta nuova linfa all’attacco juventino. E ora ha anche trovato la prima rete stagionale, dopo quella mancata nel derby di una settimana prima e un periodo di astinenza che durava da aprile. In Europa Allegri dovrebbe tornare ad affidarsi ai due big ma l’opzione Kean stuzzica. Il ragazzo di Verbania permette di allargare il raggio d’azione dell’attacco juventino e sa spaziare anche in zone che le altre due prime punte raramente toccano. Le voci sul futuro di Kean continuano a circolare ma la fiducia che l’allenatore gli sta infondendo è chiara. Due gare di fila da titolare a cui ha risposto con prestazioni convincenti.

NUMERI - Con l’Empoli la staffetta se la sono passata Vlahovic e Milik, con l’azzurro che è rimasto ancora in campo. I due bomber dovrebbero partire dal 1’ a Lisbona per approfittare del riposo del polacco e della voglia di rivalsa del serbo. Dovesse affidarsi però ai freddi numeri, il dubbio di Allegri potrebbe ingrandirsi. Quando segna Kean infatti, in 12 gare, la Juve ha pareggiato una volta e vinto in tutte le altre 11 volte. Da titolare o in corso d’opera però ora i bianconeri sanno di poter fare affidamento sul loro terzo attaccante. Per la qualificazione serve questo ed altro.
 

Altre notizie