74

(ENGLISH VERSION)

Nemmeno il tempo di veder rientrare in gruppo Mario Mandzukic, che in casa Juve si registra lo stop di Paulo Dybala. Un bel problema, con diverse soluzioni da dover applicare inevitabilmente. Tra queste ce n'è una particolarmente suggestiva, sempre la stessa da un paio di settimane: quella che prevede l'utilizzo, anche solo a partita in corso, del baby talento Moise Kean. Aggregato in prima squadra fin dal “solo” infortunio di Pjaca, è rimasto agli ordini di Allegri a maggior ragione dopo gli stop degli altri attaccanti. E quel tanto auspicato debutto ventilato prima con l'Udinese, poi senza troppe speranze contro Lione e Milan, sembra finalmente a un passo dal diventare realtà contro la Sampdoria. Un evento storico quello che vedrebbe protagonista il centravanti classe 2000, per il quale tutti fanno il tifo. Ci spera ovviamente lui, ci spera la Juve tutta che diventerebbe la prima società italiana a lanciare un millennial, ci spera Mino Raiola che già si frega le mani, se lo augura anche la stragrande maggioranza dei tifosi juventini sempre più curiosi di vederlo all'opera in una partita vera. Ed ora fa il tifo per Kean in prima squadra anche l'Arsenal, i cui osservatori sono attesi allo Juventus Stadium sia per la partita con la Sampdoria che per quella col Napoli, dopo aver presenziato anche al match di San Siro sabato sera.


SEMPRE ARSENAL
– Tanti i motivi di interesse per gli 007 dei Gunners, ma secondo quanto raccolto in esclusiva da Calciomercato.com, sarebbe proprio Kean il protagonista principale delle relazioni che ci si aspetta di analizzare al rientro a Londra. D'altronde è da anni che l'Arsenal è sulle tracce di Kean, suoi emissari più volte sono stati presenti anche a Vinovo durante le partite di Under 15 e Under 17. Ora son tornati in Italia proprio in questi giorni spinti dal vento del debutto in prima squadra del gioiello bianconero, per valutare fin dai primi passi quale possa essere l'impatto del sedicenne nel calcio dei grandi. Non c'è solo l'Arsenal su Kean, il cui contratto in dirittura d'arrivo con la Juve non sembra scoraggiare le altre big come Manchester City e Psg. Ma c'è anche l'Arsenal, presente vicino a lui fin dalla prima ora e sempre particolarmente attento ai suoi progressi. Tanto da aspettare il suo debutto, partita dopo partita.

@NicolaBalice