113
Giovedì 4 settembre è un giorno particolare per la Juventus: torna in campo Alvaro Morata e la Nazionale dell'ex tecnico bianconero Antonio Conte viene trascinata nel primo impegno con il tecnico leccese in panchina da due attaccanti che erano di proprietà della Juventus (Immobile e Zaza, anche se per quest'ultimo il futuro potrebbe ancora tingersi di bianconero).

INVESTIMENTO IMPORTANTE - Il 19 luglio scorso Marotta chiude l'acquisto di Morata: l'attaccante spagnolo arriva alla Juventus dal Real Madrid a titolo definitivo per 20 milioni di euro (pagabili in tre anni), con le merengues che potranno esercitare una clausola che prevede il riacquisto della punta per un corrispettivo pari a 30 milioni di euro, in base al numero di partite che Morata giocherà in Serie A con la nuova maglia. Proprio ieri l'ex attaccante di Ancelotti è tornato in campo dopo uno stop che lo ha costretto ai box per circa un mese e mezzo (l'infortunio risale allo scorso 21 luglio). Prima sgambata in partitella per lo spagnolo e primi segnali positivi: eppure gli scettici continuano a essere numerosi. La Juventus ha deciso di puntare su un giocatore di sicuro valore ma che non può dare garanzie superiori a quelle che avrebbero fornito a mister Allegri due attaccanti che erano già dei bianconeri: la coppia della Nazionale di Antonio Conte, Ciro Immobile e Simone Zaza.
LONTANI DA TORINO - Ciro Immobile da Torre Annunziata, in provincia di Napoli, è al Borussia Dortmund, Simone Zaza da Policoro, in Basilicata, è al Sassuolo per il secondo anno consecutivo. La loro intesa ha sorpreso tutti nel 2-0 dell'Italia contro l'Olanda con Immobile che segna l'1-0 e Zaza che si procura il rigore del raddoppio causando l'espulsione del difensore Orange Martins Indi. Una coppia verde che fa ben sperare i tifosi azzurri e che molto probabilmente porta parecchi rimpianti ai supporters bianconeri. Se per Immobile il futuro non potrà più essere alla Juventus (il giocatore, precedentemente in comproprietà col Torino, è stato ceduto al Borussia Dortmund a titolo definitivo), per Simone Zaza non è detta l'ultima parola: la Juventus vanta sull'attaccante lucano ancora un'opzione di riacquisto (15 milioni la prossima estate, 18 in quella 2016). Soldi che Marotta potrebbe decidere di investire dopo aver visto di cosa è capace questo ragazzo, in gol alla prima giornata col suo Sassuolo (pregevole la sua rete, al volo di sinistro, contro il Cagliari) e tra i migliori in campo con l'Italia al debutto in Nazionale: i margini per evitare un Immobile bis ci sono ancora tutti, Beppe Marotta è avvisato.